Home >> News,Politics >> Corea del Nord: Kim Jong-un ci riprova. Altri missili nel mar del Giappone
Corea del Nord: Kim Jong-un ci riprova. Altri missili nel mar del Giappone

Corea del Nord. L’illuminato leader Kim Jong-un l’ha fatto ancora. Dopo il lancio dei mesi scorsi, ecco un altro test missilistico. La comunità internazionale, è ovvio, ha i radar puntati sulla nazione coreana. La preoccupazione sale. Questa volta i missili si sono avvicinati terribilmente alle coste del Giappone e non è un buon segno. Il timore è che tra i missili ci sia la testata intercontinentale Icbm che potrebbe raggiungere anche gli Stati Uniti. Una preoccupazione che assale il congresso americano da mesi.

I test e la preoccupazione internazionale

La Corea del Nord ha lanciato i missili dalla sua base al confine con la Cina a Tongchang-ri. Si parla di quattro  missili. Secondo l’intelligence americana alcuni sono finiti nel mar del Giappone. Ed è proprio la nazione nipponica, al momento, l’obiettivo principale. Del resto lo stesso premier giapponese Shinzo Abe si è detto preoccupato del non rispetto da parte della Corea del Nord delle risoluzioni dell’Onu.

Che Kim Jong-un non volesse rispettare i diktat lo si era capito ma che perseverasse in questo modo, era fuori dai programmi. Una soluzione al problema coreano è diventato urgente.

Anche se le tecnologie nordcoreane non destano tanta preoccupazione, questa corsa al riarmo non rende tranquillo il ministro della difesa del Giappone. Alcuni ipotizzano l’azione di Kim Jong – Un, come una risposta alla recente sospensione dell’importazione del Carbone nordcoreano da parte dei giapponesi.

Il Giappone è al bivio. O accettare un’alleanza con gli Stati Uniti per placare  il discolo “Kim Jong-un” o agire in prima persona. Dal canto suo Trump vuole installare una base missilistica in Sud Corea proprio per arginare il fenomeno nordcoreano. Ipotesi questa che non viene vista di buon occhio dal Giappone che non vorrebbe basi americane nel suo territorio d’influenza. Tuttavia la situazione potrebbe peggiorare da un momento all’altro e, non è chiaro, se il premier Abe sarebbe pronto ad una guerra  con la Nord Corea.

Il tempo passa e la tanta pazienza avuta fino a questo momento dal Giappone, si sta esaurendo.

the author

Management Control, Finance and WCM Cost Deployment Pillar Leader. I like writing about current issues.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top