Home >> Finance Guide,News >> Guida esodati: come presentare l’ultima domanda di salvaguardia all’Inps
Guida esodati: come presentare l’ultima domanda di salvaguardia all’Inps

Esodati. Capitolo nero della gestione Fornero della Previdenza dei pensionati italiani. Con la legge di stabilità 2017 sono state definite le scadenze per presentare domanda all’Inps per essere ammessi all’ultima salvaguardia. L’ottava. Ecco una guida della nostra rubrica finance guide.

Un’operazione di salvaguardia è una forma di tutela per sanare il problema degli esodati nata con la legge fornero di riforma del sistema pensionistico italiano.

L’Inps, lo scorso 23 gennaio con una comunicazione (la n. 193 del 17 gennaio), ha difatti aggiornato il servizio online di gestione delle domande. Ultima chiamata quindi per fare domanda.

Esodati, come presentare la domanda

Sul sito dell’Inps è possibile accedere con le proprie credenziali al servizio online. In ordine, il percorso da seguire è Domanda\Pensione\Ricostituzione\Ratei Maturati. Da questo percorso è possibile presentare domanda. Le modalità sono però differenti. I lavoratori in mobilità o i prosecutori volontari devono presentare istanza all’Inps. Tutti gli altri alla Direzione Territoriale del Lavoro.

Chi può presentare domanda

La domanda per l’ottava salvaguardia, può essere inoltrata di chi ha, almeno venti anni di contribuzione divise nelle seguenti categorie:

  • Ex dipendenti privati e pubblici con 65 anni d’età;
  • Ex dipendenti private di sesso femminile con 60 anni d’età;
  • Ex dipendenti pubblici di sesso femminile con 61 anni d’età.

Come si calcola la pensione di anzianità

Come calcolare la pensioni di anzianità e soprattutto quali categorie sono ammesse alla richiesta? Si applica ovviamente il sistema delle quote e quindi può essere richiesta da:

  • i dipendenti (privati e pubblici) con quota 97,6. Essi devono avere almeno 35 anni di contributi e 61 anni e sette mesi di età. Ci sono però altre possibilità ovvero 62 anni e sette mesi e 35 anni di contributi oppure 61 anni e sette mesi e 36 anni di contributi;
  • gli autonomi con quota 98,6 che abbiano 35 anni di contributi e 62 anni e sette mesi di età. Altra posibilità e quella di avere 63 anni e 7 mesi o 35 di contributi o 62 anni e 7 mesi e 36 di contributi.

Per il calcolo non si calcolano i contributi figurativi in malattia o disoccupazione ma solo la contribuzione effettiva.

Esodati e pensione anticipata

Con la legge di Stabilità 2017 e quindi con l’ultima salvaguardia per gli esodati, è possibile richiedere la pensione anticipata ante legge Fornero. Il requisito è quello di avere almeno 40 anni di contributi. La finestra è di 15 mesi per i dipendenti e 21 mesi per gli autonomi.

Per maggiori informazioni si può consultare il sito dell’Inps.

the author

Management Control, Finance and WCM Cost Deployment Pillar Leader. I like writing about current issues.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top